Roma, Immigrato semina il panico con un piccone: arrestato, nessun ferito

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:43

Ha seminato il panico con un piccolo piccone, minacciando di colpire la popolazione. Un 38enne del Bangladesh è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Anzio, provincia di Roma, mentre completamente ubriaco sventolava per aria un piccolo piccone in mezzo alla strada, terrorizzando la popolazione. M. I. K., queste le sue iniziali, stava minacciando alcuni passanti con un malepeggio, piccolo piccone.

poliziaLa polizia è intervenuta velocemente ed ha intimato all’uomo di gettare a terra l’arma: al che l’uomo, visibilmente ubriaco, si è diretto proprio verso di loro minacciandoli col piccone.
Le forze dell’ordine, dopo una breve colluttazione, sono riuscite a disarmare l’uomo e ad arrestarlo. L’uomo è stato quindi caricato sull’auto di servizio della polizia.

Fortunatamente nessuno civile è rimasto ferito, mentre per alcuni degli agenti in servizio si sono verificate piccole contusioni. Dopo l’arresto la polizia ha condotto i dovuti accertamenti per assicurarsi che l’uomo non fosse collegato ad alcuna organizzazione terroristica. Infatti è stato così il cittadino del Bangladesh non era collegato in nessun modo al terrorismo, l’attimo di follia doveva essere connesso alla sua palese ubriachezza. L’uomo, senza fissa dimora, è stato denunciato per resistenza, lesioni e minacce a pubblico ufficiale e per possesso illegale di arma.