Messico, si conoscono su Tinder ma lei non vuole fare sesso: la uccide e la scioglie nell’acido

Il volto della vittima uccisa dopo un match su TinderUna macabra vicenda giunge dal Messico: un ragazzo di 26 anni (Emmanuel Delani Valdez Bocanegra) è stato arrestato dopo la scoperta di ossa umane in sacchi della spazzatura trovati nel balcone di casa, accanto ad alcuni contenitori di soda caustica e acido idroclorico.

Le ossa – secondo gli esami di DNA effettuati sulla carne recuperata (secondo quanto riportato dai media online, sarebbero stati ritrovati sei chili di carne) – apparterebbero ad una ragazza 26enne (Francia Ruth Ibarra) scomparsa da un paio di settimane: i due si sarebbero conosciuti su Tinder – nota app di incontri – e sarebbero usciti assieme diverse volte (secondo quanto ricostruito dai compagni d’università della ragazza, improvvisatisi investigatori).

Secondo le forze dell’ordine Bocanegra avrebbe quindi ucciso la ragazza poiché si sarebbe rifiutata di fare sesso con lui: il 26enne avrebbe quindi avuto un raptus, uccidendo la coetanea e sciogliendo il suo corpo nell’acido.