Israele, Netanyahu furioso con la Nuova Zelanda: “Il vostro voto è una dichiarazione di guerra!”

netanyahuIl clima di tensione tra Israele e le Nazioni Unite non accenna a stemperarsi. Anzi, dopo le ultime dichiarazioni è probabile che lo scontro aumenti ancora. Il risentimento israeliano persiste soprattutto nei confronti di quei paesi promotori di un documento – votato a maggioranza – che condanna la costruzione di nuovi insediamenti di coloni nelle zone intorno a Gerusalemme.

Il primo ministro Netanyahu ha attaccato duramente la Nuova Zelanda e non le ha di certo mandate a dire, affermando che quanto fatto dai neozelandesi è una vera e propria “dichiarazione di guerra”. 

Netanyahu aveva anche provato a far cambiare idea alla Nuova Zelanda, telefonando al ministro degli Esteri Murray McCully prima della risoluzione di venerdì. “Questa è una decisione scandalosa. Vi chiedo di non supportarla – aveva detto il primo ministro israeliano – Se si continua a promuovere questa risoluzione, dal nostro punto di vista sarà una dichiarazione di guerra. Sarà rottura delle relazioni e ci saranno delle conseguenze”. Testimoni hanno riferito che la conversazione telefonica ha avuto toni molto accesi. McCully, infatti, ha risposto per le rime a Neatanyahu ed è stato perentorio: “Questa risoluzione è conforme alla nostra politica”.

Israele ha richiamato il proprio ambasciatore in Nuova Zelanda e anche in Senegal, l’altro paese promotore del documento.