29 Dicembre 2016: si festeggia San Tommaso Becket, arcivescovo e martire

Il 29 Dicembre la Chiesa Cattolica celebra la memoria liturgica di San Tommaso Becket, arcivescovo e martire.

Venerato come santo anche dalla Comunione Anglicana, Thomas Becket nacque a Londra il 21 Dicembre 1118 e sin dall’infanzia i genitori lo avviarono alla carriera ecclesiastica.

Fu educato nell’abbazia di Merton, poi studiò a Parigi e a Canterbury fu posto al servizio del vescovo Teobaldo di Bec.

Studiò diritto canonico a Bologna e Auxerre e presenziò al Concilio di Reims nel 1148. Nel 1154 fu ordinato diacono, dopodiché fu cancelliere del Regno di Enrico II d’Inghilterra. Quando nel 1162 Tommaso fu chiamato a occupare la sede primaziale di Canterbury il suo rapporto col sovrano cominciò a vacillare, poiché prese a curare gli interessi della Chiesa, trascurando i suoi doveri politici.

La resistenza di Tommaso ai “costumi del reame” gli costò l’esilio in Francia: rifiutandosi di sottoscrivere le “Costituzioni di Clarendon”, con le quali il re intendeva sminuire il potere ecclesiastico, si era inimicato il sovrano.

Dopo sei anni fece rientro in patria e sconfessò tutti i vescovi che erano scesi a patti col re – molti dei quali furono scomunicati da Papa Alessandro III -, e allo stesso sovrano fu interdetto l’ingresso in chiesa.

Fu assassinato da quattro cavalieri del re, il 29 dicembre 1170, mentre celebrava messa nella Cattedrale di Canterbury.

Fu canonizzato da papa Alessandro III il 21 Febbraio del 1173 e divenne il simbolo della resistenza cattolica all’assolutismo politico.

MDM