Orge in canonica, confessa la terza amante del parroco: “La Curia sapeva”

parroco-prete-sacerdote-abusi-minore-siracusa-timesNon si arresta lo scandalo sessuale che è esploso nella parrocchia di San Lazzaro (Padova), nella quale venivano consumate orge che coinvolgevano l’ormai ex parroco e persone della zona.

Stando agli ultimi sviluppi delle indagini, infatti, ci sarebbe anche una donna coinvolta, amante del parroco, la quale ha confermato di  aver avuto rapporti sessuali promiscui con il prelato. Già da alcune settimane, in realtà, gli inquirenti erano sicuri che il giro di persone coinvolte nei festini fosse ben più amplio di quanto sospettato. I militari, infatti, avevano anche trovato una stanza chiusa a chiave, con all’interno una vasta gamma di giochi erotici, tra i quali primeggiavano una serie di falli in lattice disposti in ordine crescente, ed un’eccentrica raccolta di materiale video, sempre riguardante le orge consumate, catalogata con i nomi dei Papi succedutisi nel corso della storia.

Adesso, dunque, una terza donna incastrerebbe il parroco. Secondo Padova Oggi è stata proprio lei a dichiarare il suo coinvolgimento, nonostante il matrimonio, e ad affermare come abbia deciso di abbandonare la canonica dopo la richiesta del prelato di estendere i loro rapporti sessuali ad ulteriori persone.

A quando risulta, inoltre, le indagini avrebbero rivelato che la Curia era stata informata dei fatti anomali che accadevano in quella parrocchia. Se così fosse, si tratterebbe di un caso di insabbiamento, forse l’ennesimo, da parte della Chiesa nei confronti dei suoi pastori.

G.c.