Usa: Hatchimals, il pupazzo natalizio che bestemmia di nascosto

nintchdbpict0002810602142Sta diventando un vero e proprio caso mediatico, quello del giocattolo Hatchimals in vendita negli Stati Uniti ed in Canada per queste feste natalizie.

Un pupazzetto di pelo gettonatissimo, venduto in milioni di esemplari per tutto il periodo festivo. Un must di questo Natale 2016. Adesso, però, a pochi giorni dall’acquisto, molte genitori stanno facendo sentire le proprie lamentele dato che, secondo molti di loro, il tenero compagno dei loro bimbi sarebbe solito dire parolacce e bestemmiare durante i momenti di abbandono. Come hanno raccontato Sarah e Nick Galeno, due genitori canadesi, al CTV News: “Siamo abbastanza sicuri che abbia detto F***imi”.

Il pupazzetto Hatchimals, infatti, viene venduto con una capacità linguistica azzerata, ma può imparare a ripetere parole reali attraverso una funzione di registrazione. La società che lo ha prodotto e messo in commercio, la Spin Master, ha già fatto sapere di aver programmato il software interno in modo da impedire al pupazzo di poter apprendere qualunque tipi di parolaccia, eppure i risultati sembrano sconfessare questo presupposto.

A conferma di ciò, alcuni genitori hanno pubblicato in rete dei video nei quali il giocattolo sembra pronunciare alcune parole sconce e delle imprecazioni. “Se nostro figlio fosse stato un pò più grande per capire- ha continuato Sarah- si sarebbe sicuramente sentito offeso da un comportamento simile”.

G.c.