46enne morto a Napoli, la ASL: “Non è meningite”

aslnapoliNon sarebbe causata dalla meningite la morte di un uomo di 46 anni avvenuta ieri sera a Napoli. A renderlo noto è la ASL del capoluogo partenopeo, precisamente quella di Napoli 1 Centro.

In città si era sparsa subito la notizia di un uomo morto per infezione da meningococco, e la popolazione era andata subito nel panico per una possibile diffusione della malattia. La meningite sta creando molte preoccupazioni in tante zone d’Italia, dato che sono diverse le persone ricoverate a causa dell’infezione da meningococco. Alcune di queste sono purtroppo decedute. Tuttavia, come specificato dai sanitari napoletani, la causa che ha portato alla morte dell’uomo non è da attribuirsi alla meningite.

“La Asl Napoli 1 Centro – si legge in una nota – dopo aver svolto accertamenti presso il medico curante che ha certificato la morte del paziente per fibrillazione ventricolare in soggetto già cardiopatico nonché presso il 118 che ha certificato il decesso, comunica che l’accadimento del 29/12/2016 alle 21 non può essere collegato a decesso per malattia infettiva da meningococco”.

Una comunicazione doverosa da parte della ASL napoletana, simile a quella diffusa in seguito alla morte della maestra romana, che inizialmente si pensava fosse stata colpita da infezione da meningococco, scatenando il panico nell’istituto scolastico dove lavorava.