Ambasciata russa posta anatra zoppa contro espulsione diplomatici

tweet ambasciata russaPotrebbe essere vista come una provocazione, oppure come una mossa portata avanti con l’intento di distendere i toni, quello che l’ambasciata russa nel Regno Unito ha deciso di fare per rispondere all’espulsione dei suoi rappresentanti dal suolo americano.

In un clima innervosito dai recenti avvenimenti tra Stati Uniti e Russia, i diplomatici d’istanza in Gran Bretagna hanno infatti postato sul proprio sito l’immagine di un’anatra con la parola “lame” (zoppa) scritta a caratteri cubitali. Un gesto che è parso a molti una provocazione bella e buona, vista la delicata situazione internazionale venutasi a creare nelle ultime ore, eppure non è mancato chi ha visto in questo gesto quasi infantile un tentativo, ridicolizzandolo, di sdrammatizzare il momento e, perchè no, di farci su una buona risata. Il presidente Obama è, ovviamente, l’anatra zoppa in questione.

Nessuna risposta, per il momento, è arrivata dagli omologhi americani, che paiono più impegnati a cercare di capire se e quando toccherà a loro lasciare il suolo russo, proprio come è stato imposto ai  russi da parte dell’amministrazione Obama. L’ultimo colpo di coda del presidente uscente è parso, a molti analisti, come il tentativo di mettere i bastoni fra le ruote al nuovo mandato di Donald Trump, uomo del tutto digiuno di procedure politiche e già deficitario di esperienza per poter pensare di dare avvio al suo corso senza incappare in errori di sorta. E questo sgambetto assume più peso dal momento in cui spetterà a lui, al momento del suo prossimo insediamento, stabilire se revocare o meno le misure di restrizione imposte da Obama ai diplomatici russi. Una scelta sulla quale, sicuramente, Vladimir Putin starà ben attento a trarre le dovute conclusioni.

 

Giuseppe Caretta