Meteo: dopo capodanno lieve rialzo delle temperature

manovre-invernali-sullitalia-per-la-prima-decade-di-gennaio-secondo-il-modello-gfsL’influenza dell’anticiclone proveniente dall’Europa orientale il cui perno in questi giorni si trova nelle regioni nord occidentali del nostro continente ha causato un brusco abbassamento delle temperature in tutta la nostra penisola, per lo più nel lato Adriatico e sulle Isole. La temperatura gelida rimarrà tale per le prossime 24 / 36 ore comprendendo in parte anche il primo giorno del 2017.

Dopo capodanno l’effetto dell’anticiclone si dovrebbe esaurire, a partire dal 2 gennaio, quando l’alta pressione tornerà a farsi sentire su tutta l’italia con un notevole innalzamento delle temperature. Questo non significa che avremo un altra ondata di caldo eccezionale, anzi, il tempo al centro nord della nostra penisola andrà a peggiorare presentando diverse perturbazioni e variazioni climatiche tipiche dell’inverno, nonostante il generale innalzamento delle temperature.

Il maltempo sarà il frutto dello spostamento dell’anticiclone verso la zona atlantica dell’Europa i cui effetti sulle precipitazioni si avvertiranno nell’Italia centro settentrionale per il periodo compreso tra il 2 ed il 5 di gennaio. Le correnti nordiche si abbatteranno con maggiore insistenza dopo l’Epifania (unico giorno di reale tregua ad inizio anno) e porteranno un nuovo abbassamento delle temperature con giornate rigide e violente perturbazioni fino al 15 gennaio. Esclusa la prima settimana dell’anno, le previsioni ivi descritte riguardanti la seconda settimana sono suscettibili a variazioni dato che si tratta di previsioni a lungo termine.