Putin smentisce la rappresaglia: “La Russia non espellerà nessuno”

vladimir-putinGiunge da RT, gruppo editoriale anglofono edito in Russia, una breaking news molto significativa nell’ottica della crisi internazionale scatenata ieri dopo l’espulsione dagli States di 35 diplomatici russi (ad opera dell’ormai ex Presidente Obama).

E’ una brevissima frase riportata, attribuita al Presidente Vladimir Putin, ma è davvero pregnante: “La Russia non espellerà nessuno in risposta alle sanzioni americane”.

Nonostante quanto attribuito al Presidente russo quest’oggi, non ci sarà alcuna rappreseglia: Putin ha infatti respinto l’idea del ministro degli esteri di espellere 35 diplomatici americani in risposta alla mossa statunitense. D’altra parte, secondo Putin (e, a quanto pare, anche secondo diversi altri, come riportato quest’oggi nel pezzo dedicato al tweet provocatorio pubblicato dall’ambasciata russa in Inghilterra), quella di Obama è soltanto una provocazione.

AGGIORNAMENTO. Ecco una parte del comunicato rilasciato dal Cremlino: “Ci riserviamo il diritto di rivalerci, ma non scenderemo al livello di questo irresponsabile diplomazia. Ci muoveremo per restaurare le relazioni tra Russia e America basate sulle politiche che il Presidente eletto Donald Trump adotterà”.

E ancora: “Non ci dimenticheremo delle famiglie e dei bambini che trascorreranno le vacanze per il nuovo anno nel posto dove sono abituati a stare. Per di più, invito i bambini di tutti i diplomatici americani in Russia ai festeggiamenti per il Nuovo Anno e per il Natale (che in Russia cade a gennaio, ndr) al Cremlino”.