31 Dicembre 2016: si venera San Silvestro Papa

Il 31 Dicembre la Chiesa Cattolica celebra la memoria liturgica di San Silvestro I, 33° vescovo di Roma e Papa della Chiesa Cattolica.

Venerato come santo anche dalle Chiese ortodosse, che lo ricordano il 2 Gennaio, secondo il Liber pontificalis Silvestro successe al pontefice africano Milziade, nel Gennaio del 314, durante l’impero di Costantino I, che aveva già conferito la libertà di culto ai Cristiani.

L’imperatore stesso sovente si sostituì al pontefice – intraprendendo una vera e propria opera di cristianizzazione dello Stato -, adombrando la figura di questo pontefice, il quale ebbe poca influenza nelle decisioni della Chiesa.

Durate il suo pontificato, durato ben 21 anni, Silvestro assistette inerme alle controversie disciplinari e teologiche che imperversavano nella Chiesa di Roma, senza potersi mai adoperare.

Non ebbe modo di intervenire neppure nei concili di Arles – convocato dallo stesso Costantino nel 314 allo scopo di condannare il movimento donatista -, e di Nicea, convocato nel 325 per sconfessare le dottrine dell’eretico Ario.

Ogni decisione però gli veniva comunicata con solerzia e in forma estremamente solenne.

Morì il 31 Dicembre 335 e fu sepolto nelle chiesa da lui fatta edificare nelle Catacombe di Santa Priscilla.

Secondo varie tradizioni le spoglie del santo furono più volte traslate.

San Silvestro Papa era il patrono dell’ordine cavallerescodetto Milizia Aurata o anche “dello Speron d’Oro”, che secondo la tradizione era stato fondato proprio dall’imperatore Costantino.

Oggi è venerato come il protettore dei muratori e dei tagliapietre.

MDM