Aosta, trovato senza vita l’escursionista disperso da ieri pomeriggio a Mont Chetif

Sono svanite, purtroppo, le speranze di ritrovare vivo Bruno Spotorno, l’escursionista di Genova di 51 anni che da ieri era disperso nella zona del Monte Bianco. Secondo una prima ricostruzione della tragedia, l’uomo sarebbe precipitato per 400-500 metri mentre si trovava sul Mont Chetif, di 2.343 metri di altezza. L’uomo stava effettuando una discesa dal sentiero attrezzato sul versante sud. L’uomo, sposato e con due figli, viveva in un quartiere di Genova ed era un grande appassionato di montagna e di escursioni in solitaria.

madonnina-montePrima di avere l’incidente, aveva scattato un selfie con alle sue spalle la foto della madonnina che si trova sulla cima del monte ed aveva chiamato la moglie, poi da ieri pomeriggio più nulla: il cellulare non mandava più alcun tipo di segnale, forse era in zona d’ombra.

Il suo corpo è stato trovato in fondo ad un canale dai soccorritori: le operazioni di ritrovamento sono state difficoltose, anche per il fatto che l’alpinista non indossava abbigliamento di colori sgargianti. La salma adesso si trova nella camera mortuaria per il riconoscimento ufficiale. Sul luogo dell’incidente si sono recati il soccorso alpino valdostano, i vigili del fuoco e anche l’elisoccorso. Purtroppo per l’uomo, scomparso dall’altro ieri, non c’è stato nulla da fare.