Esplode petardo, 13enne rischia di perdere l’occhio e una mano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:35

Botti illegali nascosti vicino a forno pizza a GenovaRischia di perdere la mano e un occhio un 13enne di Eboli (Salerno) in seguito allo scoppio di un petardo avvenuto stamane nella cittadina campana.

L’esplosione è stata talmente violenta da richiamare sul luogo decine di persone che si trovavano nei dintorni. I soccorsi nei confronti del 13enne sono stati immediati: il ragazzo è stato trasportato all’ospedale di Eboli.

Il tutto è avvenuto nel centro della città in provincia di Salerno, precisamente in via San Bernardino. Il 13enne si trovava in compagnia di un amico, e come molti ragazzi della loro età stavano sparando dei ‘botti’ per festeggiare la fine dell’anno. Ma evidentemente un petardo è esploso prima che il ragazzo riuscisse a liberarsene e a lanciarlo: l’esplosione ha provocato gravi danni all’occhio sinistro e alla mano sinistra. E’ proprio l’arto superiore del 13enne ad aver riportato le lesioni più critiche: la mano è stata letteralmente maciullata e ora il ragazzo rischia seriamente di perderla.

Nelle prossime ore, il 13enne potrebbe essere trasferito all’ospedale “Ruggi D’Aragona” di Salerno, nel reparto di Oculistica, e successivamente al “Santobono” di Napoli, a causa della gravità delle ferite riportate. Ogni anno il numero delle persone ferite a causa dei botti di Capodanno è sempre molto alto.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!