Pakistan: dà in sposa la figlia 13enne in cambio di un’altra donna da sposare

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:13

ad_230232360Ha dato in sposa la propria figlia 13enne ad un uomo di 36 anni per poter prendere in moglie, a sua volta, la sorella di quest’ultimo. E’ accaduto in Pakistan, nel distretto di Jampur, un piccolo territorio della provincia sud del Punjab.

La piccola promessa sposa, Saima Mohammad Ramzan, non ha avuto altra scelta, ed è stata messa nelle condizioni di mentire alle autorità e di dichiarare un’età superiore a quella reale. Tutto ciò per consentire al padre, Wazir Ahmed, di portare a termine il matrimonio di scambio con il quale l’uomo spera di poter avere un figlio dalla nuova moglie. La madre di Saima, infatti, gli aveva dato solo figlie femmine.

Intervistato dai media locali, l’uomo si è giustificato con queste parole: “Abbiamo dato in sposa una ragazza della nostra famiglia per una della loro. Questo è un nostro diritto.” Come ha spiegato anche Faisal Tangwani, coordinatore regionale per la Commissione indipendente per i diritti umani: “Se ciò non viene fatto, la nostra società pensa che un genitore non abbia adempiuto ai propri obblighi religiosi”.

Sono molte, infatti, le storie simili che arrivano da questa zona rurale del Pakistan. L’unico limite che la legge impone, in tal senso, è quello della soglia minima d’età per convolare a nozze: 16 anni, proprio quanto dichiarato dalla giovane davanti alle autorità.

G.c.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!