‘Sono musulmano’ e poi dà fuoco al presepe: arrestato 25enne a Foggia

Ennesimo assurdo episodio a Foggia, dove oggi i carabinieri hanno arrestato B.M., un 25enne originario del Gambia. Il ragazzo, che si trova in Italia con regolare permesso di soggiorno, è stato arrestato per danneggiamento, per incendio e resistenza a Pubblico Ufficiale.  Il fatto è avvenuto alle 14 di oggi: il ragazzo si è avvicinato in via Guglielmi alla Parrocchia della Madonna del Rosario, nel cui cortile si trovava allestito un presepio.

carabinieriPreso un bastone, il 25enne ha prima spaccato la teca di vetro dove si trovava la statua della Madonna e quindi non contento ha anche dato fuoco al presepio che si trovava allestito nel cortile della parrocchia. Subito bloccato dai carabinieri dopo la segnalazione arrivata dal parroco, che ha assistito sconvolto alla scena, il 25enne è stato arrestato non dopo aver posto una certa resistenza alle forze dell’ordine.

Il 25enne, una volta che gli sono state chieste le ragioni del folle gesto, ha sostenuto che in quanto credente musulmano ha voluto distruggere i simboli della fede cristiana. Il giovane, secondo i carabinieri, era in stato di alterazione psico-fisica. Il ragazzo ha agito in maniera del tutto autonoma. In attesa del giudizio di convalida, è stato associato al carcere di Foggia.