Padova: ventunenne lascia un biglietto di scuse e si toglie la vita

++ MAMMA E FIGLI MORTI: MARITO, E' OMICIDIO-SUICIDIO ++Il rientro dalle vacanze è stato decisamente duro per gli inquilini di una casa studenti a Padova. Questa mattina i giovani hanno fatto ritorno dai rispettivi paesi di provenienza, poi aperta la porta del bagno hanno trovato l’altro coinquilino, un ragazzo di appena 21 anni, impiccato.

Il giovane, nato a Motta di Livenza (Treviso), condivideva con questi ragazzi un appartamento che serviva come appoggio per andare all’università di Padova, la scorsa notte, approfittando dell’assenza dei coinquilini, ha deciso di attuare il folle proposito di togliersi la vita dopo aver lasciato un bigliettino di scuse nei confronti di amici e parenti ma nessuna spiegazione che ne motivasse il gesto.

Sul luogo del suicidio si è recata la polizia locale, questi non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso che da una prima analisi è risultato essere avvenuto intorno alle 2:30 della notte tra domenica e lunedì. Dopo i rilevamenti del caso, la polizia ha portato la salma dello studente all’obitorio dell’ospedale di Padova, dove verrà tenuto a disposizione dell’autorità giudiziaria nel caso in cui il procuratore decidesse di fare effettuare un autopsia sul cadavere.

Le modalità del decesso, però, indicano con quasi assoluta certezza che il ventunenne abbia posto fine alla sua giovane vita, i motivi di questo assurdo gesto rimangono