USA, quattro afroamericani sequestrano e torturano disabile e pubblicano video: ‘Crimine razzista’

Ingiustificabile episodio di razzismo e violenza negli USA, a Chicago. Quattro giovani afroamericani sono stati arrestati a Chicago per aver torturato un ragazzo di 18 anni con delle disabilità mentali. Gli stessi autori delle sevizie hanno poi pubblicato un video su Fb dove si vede la giovane vittima mentre subisce le torture.

disabileIl video dura ben trenta minuti ed è un condensato di orrore: si vedono gli afroamericani strappare gli abiti del ragazzo, che è legato ed incrostato affinché gli urli non si sentano, mentre lo cospargono di cenere di sigaretta, lo colpiscono in testa e sui piedi e gli tagliano il cuoio capelluto. Sullo sfondo del terribile video, i quattro si lasciavano andare in insulti razzisti contro i bianchi e contro il presidente degli USA, Donald Trump. I carnefici del 18enne lo avrebbero sequestrato con un veicolo rubato. I genitori del ragazzo ne avevano denunciato da 48 ore la scomparsa.

schermata-2017-01-06-alle-09-19-19Il commissario di polizia ha sostenuto che si tratta di un video ‘rivoltante’. I 4 giovani sono stati accusati di odio razziale, di percosse e sequestro di persona e sono stati arrestati. Tutti gli aggressori hanno 18 anni tranne la donna che ne ha 24, i loro nomi sono Jordan Hill, Brittany Covington e Tesfaye Cooper, tutti di 18 anni, e Tanishia Covington. L’episodio è avvenuto nella città natale di Obama. Il portavoce della Casa Bianca ha sostenuto che hanno dimostrato ‘un livello di depravazione è che un’offesa per molti americani’.