Monza, le scuse del comandante ‘nazista’: “Sono solo un appassionato di storia”

piacentiniHa sollevato un vespaio di polemiche la foto pubblicata sul profilo Facebook del comandante della Polizia Locale di Biassono (piccolo comune alle porte di Monza, ndr), Giorgio Piacentini. L’immagine identificava il comandante in divisa da… SS, ovvero le tristemente note “Shulz-Staffeln”, la polizia nazista che fece tremare l’Europa durante il regime di Adolf Hitler.

Piacentini ha ritenuto opportuno spiegarsi: “Mi scuso se ho urtato la sensibilità di qualcuno, partecipo a rievocazioni storiche, non sono un nazista“. Il comandante, infatti, ha affermato di aver pubblicato l’immagine sul suo profilo Facebook senza pensare a possibili conseguenze. “Pubblico spesso immagini delle rievocazioni storiche a cui partecipo con un gruppo di appassionati”, ha precisato Piacentini.

Non è la prima volta che lo stravagante comandante della Polizia Locale di Biassono finisce al centro delle critiche. Qualche anno fa era scoppiata una bufera per via di una serie di foto e video di vigili in mutande che ballavano sui tavoli.

Proprio riguardo a quanto accaduto in passato. Piacentini ha postato un commento che ha contribuito ad aumentare le polemiche: “Ho risposto a un conoscente dicendo che stiamo lavorando per mettere su una squadra che rimetta a posto le cose – ha raccontato Piacentini – mi riferivo al caso che ha coinvolto il nostro corpo anni fa e, come boutade, ho detto che avrei proposto la divisa al Sindaco, è stata una battuta infelice”.