Sparatoria all’aeroporto in Florida, il killer ora rischia la pena di morte

Rischia la pena di morte il killer dell’aeroporto Fort Lauderdale in Florida, che l’altro giorno ha ucciso cinque persone e ne ha ferite sei colpendole con il fuoco di una pistola. Si chiama Esteban Santiago, ha 26 anni ed è un ex militare di origine ispanica. Non si parla ancora di terrorismo, ma di ‘atto malvagio’ e si paventa l’idea che alla base della strage ci sia stato un dissidio con alcuni passeggeri.

floridaDa Anchorage, in Alaska, Esteban è arrivato in Florida con la sua pistola nella borsa, che era stata imbarcata legalmente, assieme alle munizioni. L’uomo aveva addosso la t shirt di Star Wars e secondo i testimoni ha iniziato a sparare alla testa delle vittime senza proferire parola, e avendo anche il tempo di ricaricare la pistola una volta terminate le munizioni. Santiago soffriva, si dice, di problemi mentali e negli scorsi mesi era stato ammesso in u ospedale psichiatrico. Eppure deteneva ancora regolarmente pistole e munizioni.

Era stato indagato anche per pedo pornografia ma non si era proceduto eni suoi confronti per carenza di prove. Ora rischia la pena capitale.
“Un mese fa ha iniziato ad avere problemi, è come se avesse perso la testa, diceva di vedere cose” ha detto la zia dell’uomo.