Catania, non accetta la separazione dei genitori: 14enne si toglie la vita

Si è tolta la vita perché non riusciva ad accettare che i suoi genitori avessero deciso di porre fine al loro matrimonio. Una fine tragica, e che fa riflettere, quella di una ragazzina di soli 14 anni che si è uccisa ieri notte a Valverde, in provincia di Catania. La ragazzina soffriva troppo per il divorzio dei genitori e non ce l’ha fatta ad accettarlo, secondo le prime informazioni in merito. La 14enne si cataniaaaè tolta la vita nella casa della madre, con la quale viveva, all’interno della propria cameretta.

Secondo le informazioni trapelate, la ragazzina avrebbe anche lasciato un biglietto all’interno del quale spiegava le ragioni di un gesto folle, tanto più alla sua giovane età. Nel bigliettino c’era scritto che quello che è accaduto era il frutto di una sua personale decisione e che i genitori non c’entravano nulla. Sul luogo della tragedia, sono giunti i carabinieri che adesso dovranno svolgere tutte le verifiche del caso.