Inghilterra, bisnonna taccheggiatrice seriale. 39 colpi e un’amara confessione: “Lo faccio per noia”

granmaE’ un’arzilla bisnonna di 79 anni, l’autrice di una serie di taccheggi che ha commosso l’Inghilterra. June Humphreys, infatti, ha collezionato ben 39 condanne per furti in vari negozi di Staffordshire e Cheshire.

Quando le hanno domandato la ragione di questi furti, la donna si è limitata a rispondere che non sapeva esattamente cosa la spingesse a farlo, “probabilmente- ha detto- è la noia”. L’anziana signora vive infatti in uno stato di assoluta solitudine. Sei dei sette figli che ha messo al mondo l’hanno lasciata sola. Solo uno ha ancora sporadici rapporti con la propria madre.

Lo scorso 30 dicembre era stato emesso nei suoi confronti anche un mandato di arresto, dato che non si era presentata ad un’udienza per rispondere all’ennesima accusa di furto.  Il presidente della corte, la signora Lisa Elkington-Bourne, ha espresso in questo modo le perplessità del caso: “Ha avuto, nel corso degli ultimi anni, una storia abbastanza “prolifica” ed è difficile decidere come giudicarla.”

Per il momento, la taccheggiatrice seriale è stata condannata ad un’ammenda di 80 sterline e al pagamenti delle spese processuali. Si ignora, a questo punto, quanto tempo dovrà trascorrere ancora prima che la donna ricompaia davanti ad un’altra giuria per rispondere del medesimo reato.

Giuseppe Caretta