Marche: nuovo sisma di grado 3.3 a Muccia, 7 scosse nella notte a Macerata

sismografo-macerataColpisce Macerata il terremoto di grado più alto della giornata odierna: intorno alle 18:14, infatti, nella zona del maceratese nelle Marche si è avvertita una scossa di grado 3.3 sulla scala Richter, che fortunatamente non ha prodotto particolari conseguenze nè particolari danni ad auto, abitazioni e persone.

Ancora una volta c’è da rimarcare un’emergenza sismica praticamente costante in questi ultimi cinque mesi e sempre presso le località di Macerata, Rieti, Perugia, Ascoli Piceno e L’Aquila. Stando a quanto riportato dal centro nazionale INGV il sisma di poco fa ha toccato i 10 km di profondità come ipocentro, mentre l’epicentro è stato individuato presso i comuni di Muccia, Pievebovigliana, Pieve Torina, Fiordimonte, Camerino, Fiastra, Serravalle di Chienti, Acquacanina, Monte Cavallo, Sefro, Caldarola, Pioraco, Serrapetrona, Cessapalombo, Fiiuminata, Bolognola, Belforte del Chienti, Ussita, Camporotondo di Fiastrone, Visso, Gagliole, San Severino Marche, Sarnano Materica.

Anche nella nottata la situazione era stata piuttosto movimentata. Sono state 7 le scosse di terremoto registrate dalla mezzanotte nelle aree del Centro Italia, colpite dal sisma del 24 agosto scorso. La più forte, di magnitudo 3.2, è stata registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv) alle 3,13 in provincia di Macerata, ad una profondità di 8 chilometri. La scossa si è verificata a 3 chilometri da Castelsantangelo sul Nera, a 4 chilometri da Ussita e 7 chilometri da Visso.

Simone Brugnoli