Ministro Orlando: “Riaperte le indagini su Angela Celentano”

angela_celentano-ruizLe indagini di ricerca di Angela Celentano, la bambina scomparsa nel 1996 durante una gita la Monte Faito (Napoli), non sono concluse, anzi, come confermato nella prima puntata del 2017 di ‘Chi l’ha visto?’ dal Ministro della Giustizia Andrea Orlando sono state riaperte: “Perché abbiamo molto a cuore questa storia”.

I genitori di celeste per vent’anni non hanno mai cessato le ricerche della figlia, inoltre, le loro speranze sono state rinverdite quando dal Messico sono stati contattati da una ragazza, Celeste Ruiz, che sosteneva di essere Angela: questi che in un primo momento erano scettici si sono convinti che quella ragazza potesse essere davvero la figlia scomparsa quando Celeste gli ha mandato una sua foto. Dopo il primo contatto, però, Celeste è scomparsa lasciando dietro di se una scia di rimpianti ed incertezze.

I coniugi Celentano hanno fatto analizzare la foto ai carabinieri ed è risultato che non solo poteva corrispondere all’aspetto attuale della piccola Angela ma anche che l’immagine non era contraffatta. Anche l’analisi delle conversazioni ha dato dei segnali incoraggianti, secondo gli esperti infatti il modo di scrivere di Celeste corrisponderebbe a quello di una ragazza di quell’età.

Questi sviluppi hanno permesso l’apertura di un indagine in Messico dove la polizia locale cerca notizie tramite ricompensa nella speranza che qualcuno condivida indizi importanti. Le indagini della polizia italiana, stando a quanto detto da Andrea Orlando, si allacceranno a quelle della polizia messicana affinché si possa avere maggiori chance di riuscita.