Mafia, 31 arresti in Calabria: la Squadra Mobile decapita il Clan Cappello

Colpo grosso contro la mafia a Catania, dove una maxi retata ha decapitato il Clan Cappello. Un’operazione davvero imponente, che è stata guidata dalla Squadra Mobile, e che ha portato a 31 arresti e a sequestri di beni aziendali da milioni di euro di valore. Il Clan Capello, una pericolosa cupola criminale, ha tentato la sua ascesa in Sicilia dal 2009 ed avevano ormai preso il controllo soprattutto economico a Catania, dimostrandosi una famiglia mafiosa molto pericolosa.

Schermata 2017-01-13 alle 08.50.54Su delega della Dea di Catania, la Squadra Mobile ha eseguito ‘un’ordinanza in materia di misure cautelari personali e reali nei confronti di 31 persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso’ fra l’altro anche associazione armata, a delinquere e ‘finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio delle medesime, estorsione’ e la lista non si ferma qui.

Scopo dell’operazione quello di ‘disarticolare la Cosca mafiosa Cappello Bonaccorsi decapitandone i vertici’. Il gruppo mafioso si occupava in primis di droga: traffico di stupefacenti al minuto effettuato in diversi comuni a Catania e nei quartieri difficili della città sicula. Oltre a questo la cosca gestiva anche bar, pizzerie, ristoranti e negozi di abbigliamento, per un valore di diversi milioni di euro.