Meningite, a Brescia muore bimba di 5 anni dopo essere stata dimessa

Un nuovo caso di meningite sconvolge l’Italia, questa volta Brescia. Ua bimba di 5 anni è morta ieri al Civile per meningite da pneumococco. Adesso, però, è tempo di un’inchiesta per capire cosa sia successo, dato che la piccola era stata dimessa dall’ospedale dove si era recata qualche giorno prima. La bambina, di origini pakistane, viveva a Gardone Valtrompia, e frequentava la scuola materna comunale.

hospitalNegli scorsi giorni aveva accusato febbre, vomito: sembrava un’influenza, ma non guariva. Sabato sera i genitori si sono recati al pronto soccorso. Il medico l’aveva trattata con una terapia farmacologica e l’aveva mandata a casa. Ma dopo 12 ore la bimba stava ancora peggio ed è stata portata ancora in Rianimazione pediatrica. Ma la terapia intensiva non è riuscita a salvare la piccola, già nelle morse della meningite. Mercoledì la bimba è deceduta. La bambina non era stata vaccinata.

Ora si cerca di capire se questa morte si poteva evitare. L’assessore lombardo al Welfare, Gallera, ha detto che si vuole ‘verificare che i medici abbiano messo in atto tutte le procedure necessarie al fine di diagnosticare il prima possibile la malattia’. Stessa cosa per il direttore del Civile: ‘Siamo a disposizione, è interesse di tutti capire che cosa è successo’.