Siria, è guerra totale: Israele bombarda aeroporto militare di Damasco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:48

c2adpxawiaafo4x_jpg_1718483346Lo stato di Israele avrebbe bombardato l’aeroporto militare di Mezzeh, a pochi chilometri ad ovest di Damasco.

A sostenerlo sono le stesse truppe del regime di Assad. Secondo le fonti interne, infatti, l’aviazione israeliana avrebbe sferrato il suo attacco in difesa di gruppi anti-governativi che i militari non esitano a definire “terroristi”. L’attacco “fragrante” dei caccia israeliani è stato compiuto con almeno otto raid differenti. Nella notte molti siriani sono riusciti a filmare le deflagrazioni e a postare le immagini sui social media. Nessuna risposta ufficiale arriva, per il momento, dal governo di Tel-Aviv ma, se la notizia dovesse essere confermata, si tratterebbe dell’entrata in scena di un ulteriore elemento di discordia, nel già drammatico conflitto siriano.

Israele, da sempre fonte di grandi tensioni in tutto il medio oriente, rischia ora di infiammare ancora di più il pantano nel quale è sprofondata la Siria nel corso degli ultimi 5 anni. Un conflitto nel quale trovano posto molti dei più acerrimi nemici dell’area, con un’alleanza potentissima tra Russia ed Iran che promette di ridisegnare gran parte degli equilibri geopolitici della zona. Un’evenienza alla quale, evidentemente, Israele non vuole andare incontro senza provare a dire la sua in questa guerra, ormai, dai contorni sempre più transnazionali.

G.c.