Il figlio di 10 anni muore, lui gli scrive una lettera al giorno: ‘Teniamo vivo l’amore’

E’ morto alla tenera età di 10 anni, e da allora suo padre non cessa mai di scrivergli una lettera ogni sera, per ricordarlo e per tenere vivo l’amore, come lui stesso dice. E’ la storia commovente di Jacopo figlio di Andrea Pilotta, che è morto l’anno corso per un arresto cardiaco. Il ragazzino è morto davanti agli occhi del padre, a causa di una malformazione congenita del cuore.

jacopoDa quel terribile momento, il momento in cui un genitore perde un figlio ancora nel pieno della vita, suo padre non si è dato per vinto e ha decido che Jacopo deve ancora vivere nei suoi ricordi, come se non se ne fosse mai andato. Ha deciso di mettere in atto una rivoluzione d’amore, come l’ha chiamata. Sul suo blog Paposuperhero, e sulla seguitissima pagina Facebook, tiene vivo il ricordo del figlio.

Un’iniziativa che è diventata già virale e che ha riscosso tantissimo consenso. Ogni giorno il padre serve una lettera al suo bambino scomparso troppo presto. “Non si muore mai veramente se i nostri cari rimangono nei nostri sorrisi. Noi siamo altro. La rivoluzione d’amore non si ferma” scrive sia padre sulla Pagina Facebook. Tantissime persone hanno già aderito a quesa iniziativa che viene segnata con l’hastahg #lovebombing.