Messico: dodicenne entra in classe, poi spara all’insegnante e ai compagni

shooting-generic_650x400_81460445930Un paio di ore fa un ragazzino di 12 anni è entrato in una scuola americana, il Noerte American College,  in Messico per fare la consueta lezione, ma invece di sedersi nel suo banco ha estratto una pistola sparando all’insegnante ed ai suoi compagni di classe.

Dalle prime informazioni giunte tramite i quotidiani locali si è venuto a conoscenza che le vittime della sparatoria sono tre (l’insegnante e due adolescenti) a cui vanno aggiunti cinque feriti. Sul luogo della tentata strage si sono recati i soccorsi e le forze dell’ordine, ma non c’è stato bisogno del loro intervento dato che l’attentatore è stato fermato da qualcuno all’interno della classe (tra i cinque feriti ci sarebbe anche lui).

Al momento non ci sono altri informazioni a riguardo, gli investigatori escludono che possa essere stato un attentato di matrice islamica, o che possa essere stata un azione mirata contro l’insegnante il giovane, probabilmente, ha sfogato la frustrazione tipica della pubertà con un atroce atto di violenza. I cinque feriti sopravvissuti alla tentata strage sono stati portati all’ospedale per curare le ferite ed evitare che il computo delle vittime salga ulteriormente. Nei prossimi giorni la polizia andrà ad interrogare l’attentatore per raccogliere la sua versione dei fatti e quando si sarà ristabilito verrà portato in un carcere minorile in attesa di un processo.