Roma, mangia un panino e muore nel suo letto a 10 anni: disposta autopsia

Morire a dieci anni, nel proprio letto, per cause ignote dopo aver avuto dei forti dolori alla pancia. Una morte assurda quello di un piccolo di Roma, ma di origini francesi, che lunedì è stato ricoverato al San Camillo all’alba ma senza poter fare nulla per salvarlo. Secondo i genitori, che abitano nella zona della Montagnola, il bambino aveva mangiato un panino a casa, e poco dopo aveva cominciato ad accusare dolori allo stomaco.

ambualnzaI genitori, pensando ad un dolore senza gravi conseguenze, lo hanno messo a letto. La mattina, però, andando a trovarlo, lo hanno trovato ormai cianotico. Hanno chiamato il 118 ed hanno provato disperatamente a portare il bimbo al san Camillo, ma il piccolo è arrivato già senza vita. Una disperazione senza limiti per i genitori che hanno perso il loro unico figlio.

Ma anche una tragedia sulla quale adesso si deve fare luce. Tanto che la Procura di Roma ha disposto l’autopsia del piccolo. Il pm Francesco Scavo, coordinatore delle indagini, ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Il magistrato ha ascoltato i genitori cercando di capire se il decesso del bambino possa in qualche modo essere collegato all’uscita nel parco, dove il piccolo potrebbe aver preso freddo.