Slavina su hotel, anche bambini intrappolati: “3 metri di neve, soccorsi difficili”

Una notte intera. Tanto sono durati i tentativi dei soccorritori di raggiungere l’hotel Rigopiano a Farindola, provincia di Pescara, per cercare di salvare i turisti e i dipendenti intrappolati nella struttura colpita in pieno da una valanga causata dal sisma. “La colonna è arrivata a un chilometro dalla struttura. Purtroppo la neve impedisce di vederla” ha sostenuto Ilario bacchetta, sindaco di Farindola che accompagna i soccorritori.

hotel vaalgaL’allarme è stato dato ieri sera. Con un operatore eravamo in giro per il territorio per sbloccare le strade dalla neve. Ci hanno detto che cosa era successo all’albergo. Sinceramente all’inizio mi sembrava così incredibile, pensavo che fosse una bufala. Poi abbiamo materializzato la portata di questa tragedia immensa. Dalle nove di ieri sera si sta agendo ma ci sono due metri e mezzo di neve, nei tratti dove c’è vento si arriva anche a tre metri” ha sostenuto il sindaco.

Fra gli ospiti intrappolati ci sono anche tre bambini. Fortunatamente non si trattava di un giorno feriale: in quell’hotel domenica c’erano 200 persone. I soccorsi sono resi difficili dalla neve, alta due, tre e anche quattro metri in alcuni punti. E purtroppo si parla di una tragedia con molti morti.