Pakistan, bomba esplode in un mercato: almeno 20 morti, 50 persone ferite

Non cessa la violenza in Pakistan. Almeno 20 persone hanno perso la vita dopo una esplosione di una bomba avvenuta all’interno di un mercato di Parachinar, a Kurrum, una delle sette aree semi-autonome delle Aree Tribali di Amministrazione Federale in Pakistan. Nell’esplosione sono mote 20 persone, altre 50 sono rimaste ferite gravemente, 15 feriti gravi sono stati portati nella vicina provincia in ospedale, come ha riferito un medico dell’ospedale locale.

esplosione afgLa bomba, un ordigno rudimentale secondo una prima ricostruzione, era nascosta in un carretto della frutta e verdura, come ha sostenuto un funzionario locale, Ikramullah Khan. “Al momento dello scoppio il mercato era affollato di persone” hanno dichiarato delle fonti dell’amministrazione locale. Buona parte dei feriti è stata portata all’ospedale di Islamabad in elicottero, l’esercito e Corpi di frontiera stanno partecipando alle operazioni di soccorso.

Nella zona in questione sono frequenti scontri fra sunniti e sciiti. L’attentato è avvenuto in un’area a maggioranza sciita. Gli attentati con queste modalità, compiuti nei mercati, sono purtroppo frequenti. Secondo un comunicato, “Elicotteri dell’aviazione stanno sgomberando i feriti”. Molti dei feriti sono in condizioni gravi, il timore è che il bilancio possa crescere.
Sul luogo del violento attentato è arrivato anche l’esercito pachistano e i militari hanno bloccato l’accesso alla zona dell’esplosione.