La campagna pubblicitaria di ‘The Ring 3’ buca lo schermo

The Ring‘ è stato uno degli ultimi film horror a suscitare tanto scalpore da essere rimasto impresso indelebilmente nella mente di chi lo ha visto. Gran parte del suo successo è dovuto all’eccellente caratterizzazione di Samara, una bambina orribilmente uccisa in fondo ad un pozzo che ha lanciato una maledizione sulla sua casa e su chiunque venga, anche involontariamente, a conoscenza del suo atroce destino.

In occasione dell’uscita del terzo film dedicato alla vendetta di Samara, gli addetti marketing hanno studiato una campagna pubblicitaria mirata a ricordare il terrore della prima pellicola: d’accordo con i proprietari di un negozio di elettronica britannico hanno montato un pannello nella zona televisori che permette ad un’attrice di sbucare dalla parete mentre gli avventori sono intenti a parlare con il venditore. Al fine di ricreare al meglio la scena del film tutti i pannelli televisivi sono stati bloccati sull’immagine di Samara (ricorderete come dal primo piano della bambina il suo spirito prendesse forma uscendo dallo schermo per uccidere lo spettatore), il risultato è insieme terrificante ed esilarante.

Quando l’attrice esce dallo schermo e tocca gli avventori le reazioni sono di puro terrore, la maggior parte dei clienti scappa terrorizzata e solo in alcuni casi lo scherzo culmina con una reazione divertita della vittima. Il video dello scherzo pubblicitario è diventato virale in poche ore diffondendosi a macchia d’olio sui social, il che conferma l’impatto della campagna pubblicitaria, adesso bisognerà verificare se questa sarà altrettanto incisiva in termine di vendita al botteghino.