Figlia di Michael Jackson: “Mio padre è stato ucciso, ne sono certa”

La figlia della pop star Michael Jackson, Paris, è risoluta ad ottenere giustizia per la morte del proprio padre. Apparsa sulla copertina dell’ultimo numero del magazine Rolling Stone, la Jackson ha un solo grido di dolore da far sentire al mondo: “Mio padre è stato ucciso, ne sono assolutamente convinta.”

Nella lunga intervista rilasciata in esclusiva, la ragazza parla del proprio rapporto con il padre, con quell’uomo conosciuto in tutto il mondo che per lei, come ricorda commossa, era semplicemente papà: “”Ho perso l’unica cosa che per me sia mai stata importante. Qualunque brutta cosa possa accadere non potrà mai essere tanto brutta come ciò che è successo- ha detto Paris in un effluvio di lacrime- Il suo nome era papà, non sapevamo realmente chi fosse, ma era il nostro mondo e noi eravamo il suo”.
Turbolenta anche la vita di questa ragazza, che a 15 anni tenta svariate volte di togliersi la vita. All’epoca della morte del padre aveva 11 anni ed oggi, che è poco più che maggiorenne, è in tutti i modi determinata a riabilitare il nome del proprio genitore infangato da una morte che è sempre stata avvolta da una coltre di mistero. Come succede spesso ai grandi, anzi, come succede soltanto ai più grandi fra i grandi.