Rigopiano, l’hotel restituisce altri due cadaveri. I morti sono 21, si cercano otto persone disperse

Non si ferma la tragedia del Rigopiano. L’hotel travolto dalla valanga continua a restituire, dopo il miracolo iniziale, solamente morti su morti. Nelle prime ore della mattina sono stati trovati un altro uomo ed una donna senza vita. Ieri sono stati estratti altri otto corpi senza vita. Il tragico bilancio delle vittime della valanga sale quindi a 21 persone. I dispersi sono otto.

Le speranze di trovarli vivi ci sono: flebili, ma ci sono. Restano solamente due locali da controllare: il bar e la cucina. Una zona dove potrebbero essere trovate altre persone. “Dobbiamo entrare lì dentro, è l’unica zona del corpo centrale dell’hotel, quella dove presumibilmente era la maggior parte delle persone, dove ancora non siamo arrivati. Speriamo che sia integro” hanno detto i soccorritori.

Nel bar potrebbe essere rimasta una sacca di ossigeno, e se così fosse, c’è ancora la possibilità di trovare delle persone vive. Certo, una possibilità remota, ma i soccorritori ci credono molto e per questo le operazioni di soccorso proseguono senza alcuna sosta, scavando e scavando nelle macerie per cercare di trovare gli ultimi otto dispersi. Al lavoro, in questa eroica operazione, ci sono 70 vigili del fuoco, 150 che si ruotano di continuo per lavorare 24 ore su 24 nella zona sommersa dalla neve.