Tragedia in Brasile: la traversa del campo da calcio gli cade in testa, morto 14enne

Tragedia immane ed insensata in Brasile, dove un ragazzino è morto mentre si stava divertendo con i suoi amici, giocando a calcio nel campo della propria scuola. Un adolescente brasiliano è deceduto, dopo che la porta del campo di calcio della scuola dove stava giocando gli è precipitata in testa. Sembra che un movimento del ragazzo abbia fatto muovere la porta, che non era stata fissata comunque in condizioni di sicurezza: la pesante porta da calcio gli è quindi piombata sulla testa.

L’incidente è avvenuto nella scuola statale Renee Menezes, a Sinop, cittadina dello stato brasiliano del Mato Grosso, nel Bairro Camping Clube. Il ragazzino frequentava la scuola dove è avvenuto l’incidente, come hanno sostenuto i genitori. Il giovane, di soli 14 anni, si chiamava Renato Ramos Vieira. E’ stato soccorso molto velocemente, ma non c’è stato nulla da fare: quando il ragazzino è arrivato in ospedale, all’Hospital Regional de Sinop, era già senza vita. 

I medici dell’ospedale dove il 14enne era stato portato hanno accertato che il giovane è morto a causa di un fortissimo trauma cranico, riconducibile alla porta da calcio, che hanno constatato essere molto grande e molto pesante. I docenti della scuola hanno ricordato il povero ragazzo come un alunno ‘esemplare’.