27 gennaio, è il Giorno della Memoria: le iniziative in Italia

27 gennaio 1945. Un giorno sempre più lontano nel tempo, ma non dovrebbe mai diventarlo nella memoria. Passare alle nuove generazioni l’immagine scura di ciò che è stato perché non accada più. Questo è il significato della commemorazione della Shoah, l’olocausto degli ebrei (e non solo) nel corso del periodo nazista. Olocausto consumato nei campi di concentramento, dei quali oggi abbiamo solamente foto, macerie, e sempre meno testimoni.

Il 27 gennaio del 1945 l’Armata Rossa aprì le porte dei Campi di concentramento e liberarono 7mila prigionieri, i suoi rimasti in vita. Numerose le iniziative pensate per ricordare e commemorare la strage. Oggi al Quirinale alle 10:55 si terrà la celebrazione del Giorno della Memoria con la presenza di Mattarella.

La Casa della Memoria e della Storia di Roma apre i cancelli per otto giorni, fino al 1 febbraio, con proiezioni di film, presentazione di libri e documentari per comprendere quello che è accaduto nel corso del Nazismo. Il 1 febbraio si terrà la mostra ‘Shoah la percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d’arte’. A Milano da oggi fino al 29 gennaio il Binario 21 diventa un memoriale per ricordare l’Olocausto.
A Torino al Cimitero Monumentale si terrà la cerimonia con il sindaco, Chiara Appendino.