Francia, la sinistra al voto: Hamon favorito su Valls

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:13

E’ il giorno della verità per la sinistra francese. Dopo il primo turno delle primarie che ha visto il successo di Benoit Hamon con il 36% delle preferenze, oggi è in programma il ballottaggio che vede come protagonisti l’esponente più a sinistra del Partito Socialista e Manuel Valls, che nella prima tornata ha raggiunto il 31% dei voti.

I seggi si sono aperti dalle 9 di questa mattina in tutta la Francia e rimarranno aperti fino alle 19. Intorno alle ore 20 comincerà lo spoglio che decreterà il vincitore delle primarie e quindi il candidato socialista alle prossime presidenziali di aprile/maggio.

Sono 7.530 i seggi, 2.000 di meno rispetto alle primarie del 2011 e 2.700 in meno rispetto alle primarie della destra a novembre. Una delle incognite di questo secondo turno è senza dubbio la partecipazione, le cui cifre confuse e mai comunicate definitivamente fino a due giorni dopo furono oggetto di polemiche una settimana fa.

Il favorito è il vincitore del primo turno, ovvero Benoit Hamon, anche perchè l’esponente della sinistra del partito può contare sull’appoggio degli altri candidati eliminati dopo il primo voto.

Valls ha annunciato che accetterà lealmente il verdetto delle urne ma che “sparirà”, non potendo – come altri esponenti socialisti – sostenere un progetto come il “reddito universale” propugnato da Hamon.