Omicidio Materazzo, il fratello potrebbe essere in fuga verso la Svizzera

Potrebbe essere in fuga verso la Svizzera il presunto omicida di Vittorio Materazzo, l’ingegnere ucciso con 41 coltellate a casa propria a Napoli, in via Maria Cristina di Savoia. E si dà il caso che il sospetto omicida sia proprio il fratello di Vittorio, Luca Materazzo, che si è dato alla fuga dopo qualche giorno dall’assassinio.

Secondo alcuni testimoni, l’uomo, ricercato ormai da più di un mese, si sarebbe fatto crescere i capelli, ed avrebbe anche cambiato la montatura degli occhiali per rendersi il più diverso possibile dalla foto riconoscimento che è stata diffusa dalla polizia quando si è dato alla latitanza. Una donna ed altri testimoni hanno raccontato di aver visto per strada un ragazzo che poteva essere Luca, a Dongo, e poi sul lago di Como. L’uomo potrebbe essere diretto verso la Svizzera, in fuga.

Secondo coloro che conoscono bene Luca Materazzo, l’uomo potrebbe essersi fatto aiutare nella sua fuga, nel senso che qualcuno potrebbe avergli procurato i mezzi per fuggire, forse un biglietto per poter scappare o un’auto per consentirgli di spostarsi a Napoli al Nord Italia e forse all’estero, dove potrebbe essere diretto. Le indagini dei carabinieri continuano per rintracciare il principale sospetto dell’omicidio.