L’incredibile storia dei gemelli che si sono mantenuti in vita tenendosi per mano

La storia di due gemelli che si sono tenuti in vita nel grembo della madre grazie ad un reciproco supporto è stata condivisa dai genitori ai quotidiani inglesi, i due neonati avrebbero rischiato la morte anche solo muovendosi, ma per i nove mesi di gravidanza che li ha visti racchiusi in uno stesso ovulo i due piccoli non si sono mossi, anzi non hanno perso occasione per accarezzarsi e tenersi per mano.

Nel 2015 Hayley Lampshire (27 anni) da Kidlington, cittadina dell’ Oxfordshire, scopre che la sua gravidanza è a rischio a causa di una rara complicanza, i due gemelli invece di avere un sacco amniotico separato ne condividono uno e che, quindi, c’era la possibilità che il cordone ombelicale di uno dei due finisse per strangolare l’altro o peggio che si potessero attorcigliare lasciando senza nutrimento entrambi.

In quel momento il terrore di perdere i bambini l’ha assillata, ma una tenue speranza le si è infusa nel cuore quando alla prima radiografia ha visto i suoi figli che si accarezzavano e che, apparentemente, si tenevano per mano. I mesi passavano e i rischi aumentavano in conseguenza dell’aumento del peso dei due bambini. La donna racconta che al momento del cesareo i due bambini avevano peso identico e che non avevano mai smesso di accarezzarsi finché sono nati.

Haley e Charlie hanno atteso due anni prima di raccontare questa incredibile storia, ma alla fine si sono decisi a condividerla sulle pagine di ‘Metro.co.uk‘ per far capire ai genitori che anche in una situazione disperata si può avere la speranza che tutto vada per il meglio.