Keylor Navas: “Gli insulti di Ronaldo? E’ offeso dai fischi dei tifosi”

Il Real Madrid vola in campionato e si candida di diritto alla vittoria finale della Liga, dato che le avversarie degli ultimi anni si stanno distaccando. Il Barcellona ha perso la continuità degli ultimi anni ed i cugini dell’Atletico Madrid da inizio campionato sembrano essersi assestati alla ricerca di un posto Champions piuttosto che lottare per il titolo.

Quello che dovrebbe essere un periodo tranquillo per le ‘Merengues‘, però, è funestato dai malumori della sua stella più brillante: Cristiano Ronaldo, infatti, nella partita di domenica sera vinta per 3-0 dai madrileni contro la Real Sociedad si è sfogato con i suoi supporter dopo la realizzazione del 13 gol stagionale rivolgendo loro una frase irriguardosa: “hijos de puta” (in italiano “Figli di…”).

A scatenare la violenta reazione del campione portoghese sarebbero stati i fischi indirizzatigli da una porzione dei tifosi del Real nel primo tempo, quando, dopo una prestazione incolore, il pallone d’ora ha sbagliato un semplice appoggio per un compagno. Lo sfogo di Cr7 non è piaciuto ai tifosi dei blancos che lo hanno criticato pubblicamente, in difesa del compagno allora è sceso il portiere Keylor Navas che ha spiegato: “Quello che Cristiano ci ha detto e ha ripetuto al capitano, Sergio Ramos, è che ama tutti i tifosi“.

Ma allora come mai quella reazione contro di loro? Il portiere ha risposto che: “E’ offeso per quei fischi, ma sa anche che la maggior parte dei tifosi lo ama“. La rabbia per una prestazione incolore e le critiche hanno fatto perdere il controllo ad un campione solitamente posato e riflessivo, si attendono nei prossimi giorni le scuse dello stesso Ronaldo.