Napoli, immigrato 25enne sequestra e violenta l’operatrice del centro di accoglienza: arrestato

L’ha chiusa nel suo stesso ufficio e l’ha violentata. Adesso è indagato per sequestro di persona e violenza sessuale l’immigrato di 25 anni, nigeriano, che ha stuprato l’operatrice del centro di accoglienza. Il 25enne si trova ospitato nell’hotel ‘Le Chateau’, utilizzato da qualche tempo come centro per l’accoglienza degli immigrati lungo la fascia costiera del paese campano di Giugliano, paese in provincia di Napoli. 

La vittima è stata liberata dai carabinieri che sono giunti sul luogo dopo la chiamata della collega dell’operatrice. Questa la prima ricostruzione del fatto: il 25enne si sarebbe introdotto nell’ufficio della vittima, una donna di 62 anni, ed ha chiuso la porta a chiave prima di commettere la violenza. Quando una collega ha bussato, il nigeriano ha costretto l’operatrice ad andare ad aprire la porta come se nulla fosse, per non destare sospetti.

Tuttavia la collega si è resa conto, dallo sguardo terrorizzato dell’operatrice, che c’era qualcosa che non andava, ed ha chiamato subito il 112. I carabinieri sono giunti rapidamente sul posto, ed hanno liberato la 62enne ed arrestato il 25enne. Dopo le formalità di rito, lo hanno trasferito nel carcere di Poggio Reale. Si trova indagato per sequestro di persona e per violenza sessuale.