Vasto, investì e uccise la moglie: il vedovo lo fredda davanti al bar

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:37

E’ arrivato sul luogo intorno alle ore 15, pare in sella ad una bicicletta. Non appena il suo obiettivo è uscito dal bar, lo ha freddato con quattro proiettili. 

Pomeriggio di sangue a Vasto, in provincia di Chieti, dove un uomo, Italo D’Elisa, 31 anni, è stato ucciso davanti ad un bar di viale Perth, nei pressi della Circonvallazione Istoniense. Il fatto è accaduto intorno alle ore 16: alcuni testimoni hanno raccontato di aver sentito almeno quattro colpi di arma da fuoco.

L’autore dell’omicidio sembrerebbe essere Fabio Di Lello, il marito di Roberta Smargiassi, la 34enne investita e uccisa la scorsa estate proprio da Italo D’Elisa che non rispettò il semaforo rosso e prese in pieno lo scooter della giovane. Se dovesse essere confermata l’identità dell’omicida, si tratterebbe di giustizia personale: l’investitore, infatti, non era stato neppure imputato per omicidio stradale dopo la tragedia accaduta lo scorso Luglio. Un fatto che aveva suscitato un certo clamore in città, vista anche la popolarità della coppia (Di Lello ha militato come calciatore in diverse squadre locali ed è figlio di un noto panettiere di Vasto, ndr).

La polizia ha già provveduto a fermare Fabio Di Lello per l’omicidio di Italo D’Elisa. Dopo aver freddato l’investitore di sua moglie, Di Lello si sarebbe recato al cimitero, proprio dalla sua Roberta.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!