Il movimento di rotazione della Luna provocherà uno scontro con la terra, è l’apocalisse?

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:15

La rotazione della Luna la porta ad avvicinarsi sempre di più alla terra fino al momento in cui l’eccessiva vicinanza con il campo gravitazionale della terra non la porterà a scontrarsi con il nostro pianeta. Non si tratta di una nuova, assurda, teoria che prevede l’imminente fine del mondo, ma dei dati di ricerca basati sull’osservazione del moto rotatorio della terra e quello del nostro satellite. Ciò nonostante non c’è motivo di allarmarsi, lo scontro infatti è previsto non prima di 65 bilioni di anni.

Lo studioso a capo della ricerca, Jason Barnes ( ricercatore all’Università dell’ Idaho), ha spiegato in un’intervista concessa a ‘Forbes‘ che in base ai due movimenti di rotazione, la luna si avvicina alla terra ogni anno di 3,8 cm, ma che con il passare degli anni questo minimo avvicinamento incrementerà al punto da causare la collisione con la terra. Quando accadrà ci sarà un ricongiungimento dei due oggetti celesti, dato che è risaputo che la Luna non è altro che un frammento del nostro pianeta staccatosi 4,5 bilioni di anni fa a causa del forte impatto tra la Terra è un corpo celeste di grosse dimensioni.

Quando si verificherà l’esplosione probabilmente la vita sulla terrà sarà già scomparsa, da tempo infatti è stato previsto che tra circa 6 bilioni di anni il nostro sole entrerà nella “Gigante fase rossa“, il nucleo instabile della stella provocherà gigantesche esplosioni nucleari che cancelleranno ogni forma di vita nei pianeti circostanti.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!