Palermo in lutto per la scomparsa di Nino Buttitta

Nota dolente per il mondo culturale palermitano e siciliano in genere, quest’oggi è scomparso il noto Antropologo Nino Buttitta, tra le altre cose docente universitario e scrittore. Ad annunciare la morte del Dottor Buttitta sono stati i familiari, una notizia che ha sconvolto tutta la comunità universitaria palermitana che da anni beneficiava del suo enorme lavoro. Anche il direttore dell’Assemblea regionale siciliana ha voluto rendergli omaggio con una nota scritta, pubblicata anche da ‘Livesicilia‘: “Con Nino Buttitta scompare una delle figure più rappresentative della cultura siciliana. Fine antropologo di fama internazionale e maestro per diverse generazioni di allievi, è stato un grande e appassionato studioso delle tradizioni popolari siciliane”.

Nato a Bagheria nel 1933, Buttitta ha sviluppato da subito interesse per l’antropologia, in particolar modo per le tradizioni siciliane di cui ha raccontato e spiegato miti e tradizioni. Dopo essersi laureato in lettere all’Università di Palermo ne è diventato uno stimato docente per ben 13 anni (dal 1979 al 1992), anni in cui è stato anche Presidente dei corsi di laurea in Antropologia Culturale ed Etnologia e in Beni demo-etno-antropologici. Lasciato l’ambito universitario per un breve periodo, Buttitta ha provato ad imporsi nella politica nazionale entrando a far parte del governo di coalizione in qualità di deputato come membro del PSI.