Stafford: uomo stupra una donna e poi incita il suo cane a fare lo stesso

Dopo settimane di buio, depressione e crisi di pianto una donna vittima di stupro ha raccontato al ‘Mirror‘ sia gli avvenimenti di quella sera sia il suo stato d’animo quando si è resa conto di quanto successo. Tutto è cominciato quando, dopo una serata in discoteca, un uomo appena conosciuto le ha offerto un passaggio a casa, la donna, consapevole del suo stato di ubriachezza, ha accettato di buon grado l’offerta del ragazzo, il quale, però, invece di portarla a casa sua, ha approfittato della situazione per portarla nel suo letto ed abusarne.

La donna (il cui nome per ragioni legali non può essere diffuso) non era in grado di opporsi, l’eccessiva quantità di alcol ingerita l’aveva resa debole e semi cosciente, così, il ragazzo divertito dalla situazione di totale controllo ha portato a termine lo stupro e non contento ha incitato il suo cane a fare lo stesso. La perversione dell’aggressore era tale da condurlo a filmare la scena dello stupro attuato dall’animale. Il giorno dopo la donna si è sentita in colpa, distrutta, violata e disgustata per quanto accaduto poche ore prima, sensazioni che l’hanno accompagnata per settimane portandola persino a pensare al suicidio.

Per fortuna la donna di Stafford (Inghilterra) ha trovato il coraggio per denunciare il suo aggressore, e ora James Aaron Laity sarà costretto a passare i prossimi 13 anni in carcere per violenza sessuale, un aggressione che il giudice ha definito “Degradante e sgradevole”, sulla condanna infatti pesano aggravanti  come: danno psicologico, umiliazione e degradazione.