Ciclone Le Pen: “Se vinco le presidenziali, referendum per uscire dall’UE”

In vista delle elezioni presidenziali in Francia che si terranno il 23 aprile, e per le quali la leader del Front National, Marine Le Pen, è data per favorita, Marine ha scelto Lione come città per lanciare la campagna elettorale per il primo turno delle presidenziali. Le Pen ha fatto dei suoi cavalli di battaglia anche la volontà di uscire dall’Unione Europea. La sua promessa per gli elettori è che, se vincerà le elezioni presidenziali, presenterà un referendum per l’uscita della Francia dall’Unione Europea. Marine ha attaccato l’Unione Europea definita ‘senza legittimità, sconnessa dalle aspirazioni dei popoli’.

Per quanto concerne la sicurezza, tema sul quale l’elettorato francese è molto sensibile, Le Pen a Lione ha parlato di ‘tolleranza zero’ e di ripristino dell’ergastolo ‘effettivo’. E’ scomparso dal programma ogni riferimento alla pena di morte, uno dei punti più controversi del programma del Front National. Forte la lotta contro il terrorismo, espulsioni per chi è schedato come islamista radicale, ritiro della nazionalità francese e foglio di via per chi è radicale ed ha doppia nazionalità.

Marine Le Pen nel corso del suo discorso a Lione ha parlato di “cambiamento di civiltà”, di “rimettere la Francia in ordine”, ha difeso il “patriottismo economico e protezionismo intelligente”. Marine nel corso dell’incontro ha anche preso le distanze dai candidati di destra e di sinistra e dai candidati ‘dei soldi’, come li ha definiti.