Ha donato due organi per salvare il figlio, la storia di Sarah ha commosso il mondo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:07

L’atto di coraggio di Sarah Lamont, mamma di 36 anni nativa dell’Irlanda del Nord, ha fatto il giro del mondo commuovendo milioni di persone: qualche giorno fa la donna si è sottoposta ad un intervento di rimozione del fegato per donarlo al figlio di 4 anni che rischiava di morire soffocato dal suo stesso sangue.

Il piccolo Joe è nato con una malattia congenita (i suoi reni sono policistici dalla nascita) che lo costringe alla dialisi sin dai suoi primi giorni, qualche settimana fa da un esame di routine i medici hanno scoperto che anche il suo fegato stava collassando e che se non ne avesse ricevuto uno entro poco tempo non sarebbe riuscito a sopravvivere. Sarah ha deciso di essere lei la donatrice (il tempo d’attesa per un donatore morto avrebbe potuto condannare il bambino) salvando, di fatto, la vita del figlio.

A suscitare la commozione per questa storia di amore infinito, non è stata tanto la decisione di donare il proprio fegato (quale madre non lo farebbe), ma quella di contravvenire alle indicazioni  dei medici di rimanere a letto per assistere all’operazione del figlio e poterlo abbracciare una volta finita: “So che avrei dovuto rispettare la volontà dei dottori, ma ero disperata all’idea di non poter vedere mio figlio” ha raccontato la donna al ‘Mirror‘.

Tra qualche mese Sarah si sottoporrà ad un’altra operazione per donare uno dei suoi reni a Joe, una prospettiva che non la spaventa perché servirà a migliorare la vita di un bambino che ha sempre avuto una vita difficile e che, forse, con questo ennesimo gesto d’amore potrà condurre una vita normale.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!