Khamenei: “Trump mostra vero volto degli Stati Uniti”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:30

Mentre negli USA (e non solo) infuria la polemica per il “Muslim Ban” promulgato da Trump, che vieta l’ingresso sul suolo americano ai cittadini provenienti da 7 paesi a professione islamica, dall’Iran si alza la voce della guida suprema Sayyed Ali Khamenei. “Ringraziamo Donald Trump – dice l’ayatollah – perché ci ha aiutato a mostrare il vero volto degli Stati Uniti. Abbiamo parlato della corruzione politica, economica, morale e sociale nel sistema dominante degli Usa per più di 30 anni, ma ora è arrivato questo uomo e durante e dopo le elezioni, apertamente e palesemente, ha rivelato tutto”.

Parole molto forti che segnano un netto regresso rispetto ai tanti passi avanti fatti negli ultimi tempi nei rapporti tra USA e Iran.

“Trump dice che dobbiamo avere paura di lui – prosegue Khamenei – Il nostro popolo risponderà con le grandi manifestazioni del 10 febbraio (anniversario della Rivoluzione khomeinista, ndr) e mostrerà la sua posizione di fronte alle minacce”.

La risposta di Khamenei giunge dopo un tweet di Donald Trump apparso nella giornata di venerdì, dove il tycoon affermava che “l’Iran sta giocando con il fuoco. Non si rendono conto di quanto il presidente Obama è stato ‘gentile’ con loro. Io no!”. In seguito, Trump aveva annunciato sanzioni contro Teheran in risposta a un test missilistico iraniano dello scorso 29 gennaio.