Marocco, svolta storica: niente più pena di morte per chi vuole uscire dall’Islam

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:21

Una decisione epocale, che è destinata a fare storia. Da oggi, in Marocco, chiunque potrà professare una religione diversa dall’Islam senza subire la pena di morte. 

E’ stato il Consiglio Superiore degli Ulema, massima autorità religiosa del paese, ad aprire alla possibilità di conversione verso altre religioni diverse dall’Islam.

A darne notizia è il Morocco World News, la prima testata a dare risalto a quella che è a tutti gli effetti una notizia destinata a fare storia per il paese nordafricano.

In tutti i paesi musulmani, infatti, vige una regola che non ammette interpretazioni: chiunque si renda autore di apostasia viene condannato a morte. E non è tutto: in ogni Paese dove vige il ‘diktat’ è anche vietato fare proseliti tra i fedeli di Maometto, se si è di altre confessioni. Ecco perchè la decisione intrapresa dalla fatwa degli Ulema marocchini, che è intitolata “La via degli Eruditi”, supera uno dei nodi cruciali dell’Islam, in linea con un paese che rispetta da sempre il pluralismo religioso e che, per volere del re Mohammed VI ha deciso di muovere guerra all’estremismo.

Resta da capire quale sarà la reazione all’interno del Paese ma anche al di fuori: già si temono possibili ripercussioni da parte dei fondamentalisti dell’ISIS.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!