Parigi, terza notte di proteste per il ragazzo aggredito dalla polizia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:40

Siamo ormai giunti alla terza notte di proteste nella banlieue parigina dopo le violenze di quattro poliziotti ai danni di un giovane fermato, pestato e, secondo le accuse, sodomizzato con un manganello. I fatti sarebbero avvenuti giovedì scorso a Aulnay-sous-Bois.

Il giovane Theo, 22 anni, è stato fermato per un normale controllo sulla sua identità. Ma ben presto il ‘confronto’ tra il 22enne e i poliziotti è sfociato in un acceso diverbio. L’aggressione sarebbe stata filmata da una telecamera, con il video che ha già scatenato un’ondata di indignazione. Lo stesso premier francese, Cazeneuve, ha chiesto ‘fermezza’ per i colpevoli dell’aggressione.

Ieri si è svolta a Aulnay una marcia di sostegno al giovane Theo e di protesta contro la polizia, oggi le madri del quartiere hanno chiesto che la polizia non stringa più d’assedio la zona. Ma non ci sono state solo manifestazioni pacifiche in sostegno del giovane Theo: stanotte una cinquantina di persone ha accerchiato una pattuglia della polizia che si è trovata costretta a sparare in aria. Un clima di tensione ormai davvero crescente: anche la sorella di Theo ha chiesto di mantenere la calma senza sfociare in degenerazioni. Parigi spera di poter passare una notte più serena, dopo le ultime tre caratterizzate dalle violente proteste.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!